nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo

tappa1

Martedì, 12/06/2007

Da Larrasoana a Cizur Menor

 

scritto da Ferdinando Gambelli

 

L'inizio di questa tappa è un continuo salire e scendere, tra fitti boschi e piccoli paesini che sembrano rimasti fermi ad altri tempi.

Dopo circa 2,30 ore di cammino, arriviamo a Trinidad de Arre dove inizia il tratto asfaltato che ci condurrà a Pamplona, distante circa 5 km.

Attraversiamo il ponte romano, che immortaliamo in una foto.

Dopo due giorni immersi nella natura, oggi facciamo ritorno nel caos cittadino di Pamplona, capitale della Navarra, conosciuta per la corsa dei tori che si tiene nella festa del patrono (San Firmino). Entriamo nella parte più antica della città, circondata da mura, da un antico portone con ponte levatoio; attraversando il centro storico della città, osserviamo palazzi e monumenti, visitiamo la chiesa di San Cermin e la cattedrale, dove apponiamo il timbro per il nostro passaggio.

Sono le 13:30, è ora della pausa. Ci fermiamo in un parco della città e pranziamo con panini e frutta.

Alle 14:30 continuiamo il nostro peregrinare fino a raggiungere Cizur Menor. Qui prenotiamo un rifugio bello, accogliente e con giardino.

Dopo la doccia, ci mettiamo a prendere il sole bevendo una birra fresca. Mi sembra di fare il signore! No, sono un pellegrino!

Prima di andare a cena nel ristorante del paese, visitiamo la chiesa dell'Ordine di Malta.

A cena, siamo in quattro al tavolo; oltre a me e Luciano c'è il nostro compagno di viaggio, Guido, che non ci ha mollato più dal secondo giorno, poi Serena, una ragazza di Milano che ogni tanto incontriamo lungo il cammino.

Verso le 22:00 quasi tutti vanno a dormire, mentre io mi metto seduto in giardino, rilassato, a godermi il tramonto in una pace e tranquillità assoluta (qui il sole cala un'ora più tardi che da noi).